Logika Blog

Abbandono del carrello acquisti, 5 errori da correggere

Abbandono del carrello acquisti: perché accade e su quali fattori agire per ridurre il fenomeno, incrementando le vendite del tuo ecommerce

Con l’arrivo della pandemia da Covid-19, sono tanti gli ecommerce comparsi sul web nell’ultimo anno. I negozi tradizionali, laddove possibile, hanno trasferito la propria attività online, estendendo il proprio mercato e cogliendo di fatto una delle opportunità più preziose di questo periodo storico: la possibilità di aumentare le vendite grazie al web.

Avere un ecommerce, tuttavia, non basta ad incrementare le vendite. Affinché un negozio digitale ottenga il massimo profitto, è necessario curare ogni dettaglio e soprattutto correggere quegli errori frequenti che portano i clienti a non concludere l’acquisto.

Tra i problemi più diffusi, vi è l’abbandono del carrello acquisti.

Abbandono del carrello acquisti, perché accade

Una delle principali differenze tra ecommerce e negozio fisico è che online è molto più facile abbandonare la vendita negli stadi finali d’acquisto. Molti retailer notano infatti la tendenza da parte di diversi clienti ad aggiungere i prodotti desiderati sul carrello, per poi non concludere l’acquisto. Sebbene le statistiche dimostrino che la maggior parte degli utenti finisca comunque con il completare la transazione, prima o poi, è importante comunque conoscere le cause di tale comportamento e proporre azioni correttive che puntino a ridurre il fenomeno al minimo.

Abbandono del carrello acquisti, errori da correggere

Al di là di motivi personali o della casualità, esistono dei motivi concreti per cui un cliente sceglie di abbandonare il carrello acquisti con i prodotti che aveva deciso di acquistare. Vediamo insieme quali fattori possono influire su questa scelta e come risolverli per aumentare le vendite del tuo ecommerce.

Spese di spedizione elevate

Molti utenti effettuano l’abbandono del carrello acquisti perché non soddisfatti del costo di spedizione. Oggi la gran parte dei negozi online offre la possibilità di spedizioni gratuite, talvolta garantendola per una soglia minima di spesa, ed è importante tener conto di tale alternativa se si desidera rimanere competitivi con il proprio ecommerce. Del resto, diversi studi hanno rilevato che molti clienti preferiscono attendere qualche giorno in più per la consegna piuttosto che pagare i costi di spedizione.

Informazioni poco chiare

Uno dei fattori più importanti nella gestione di un ecommerce è la chiarezza. È fondamentale che i clienti abbiano accesso ad informazioni chiare e ben definite circa i metodi di pagamento, i tempi di spedizione e tutto ciò che riguarda il proprio acquisto. Se l’utente non viene rassicurato con informazioni semplici e dettagliate, tenderà ad abbandonare l’acquisto e a rivolgersi alla concorrenza.

Sito lento o troppi step prima dell’acquisto

L’accessibilità e la velocità sono elementi che non possono assolutamente mancare in un moderno ecommerce. L’utente contemporaneo non ama le attese, i caricamenti lenti e soprattutto desidera acquistare senza doversi barcamenare tra registrazioni al sito o procedure di pagamento complesse. Assicurati innanzitutto di migliorare la velocità del tuo sito web ottimizzando le immagini e il database di WordPress e gestendo in maniera abile la cache. Poi, elimina tutti quegli step che potrebbero potenzialmente portare un cliente ad un ripensamento e quindi all’ abbandono del carrello acquisti. Non tutti sono disposti a creare un account solo per un acquisto sul tuo ecommerce.

Pagamenti lenti e non diversificati

Offrire un’esperienza il più possibile personalizzabile è la sfida del nuovo secolo. Ciò riguarda ogni aspetto del processo di acquisto, specialmente se parliamo di pagamenti. Ad oggi, la maggior parte degli ecommerce, e sicuramente tutte le attività online di successo, offrono più di un sistema di pagamento: anziché imporre il tradizionale bonifico bancario, che richiede tempi lunghi e complessi, o il pagamento tramite carta di credito, a cui non tutti hanno accesso, bisogna puntare sulle modalità di acquisto attraverso carte di debito o conti digitali come Paypal e Stripe. Tali sistemi, oltre ad essere affidabili e sicuri, offrono un pagamento istantaneo e comodo in quanto legati al conto corrente personale.

Poca credibilità ed autorevolezza

Come detto dal principio, avere un ecommerce non è una garanzia di successo. Per invogliare l’utenza ad effettuare l’acquisto proprio sul tuo negozio online occorre creare una credibilità ed un’autorevolezza, sia del sito che dei prodotti in questione. Spesso la panoramica del prodotto non è curata nei minimi dettagli, ma testi ed immagini sono lasciati al caso, con la pretesa che basti caricare qualche vaga informazione e proporre un prezzo più basso per rendere l’acquisto appetibile. L’utente ha bisogno innanzitutto di ritenere il sito affidabile per concludere l’acquisto, dunque assicurati di curare il tuo ecommerce nei minimi dettagli e dai risalto al tuo brand per acquisire maggiore credibilità ed autorevolezza.

Come si può notare, intervenire per migliorare il proprio ecommerce è possibile. Ad oggi, si può disporre di diversi strumenti e plugin utili per tenere sotto controllo ogni aspetto della tua attività.

Tra questi ti consigliamo in particolare:

  • Mailchimp: uno degli strumenti più semplici, veloci ed efficaci per creare campagne di email marketing e per gestire le mailing list del tuo sito.
  • Retainful: ideale per contrastare l’ abbandono del carrello acquisti da parte del cliente. Nello specifico, permette di attivare pop-up e comunicazioni per spingere il cliente a concludere il suo acquisto.
  • Jilt: uno strumento utile per monitorare l’attività dei clienti e per creare strategie mirate a far tornare gli utenti sul sito per completare l’acquisto.
  • Conversio: permette di organizzare campagne di email marketing e di migliorare in questo modo la comunicazione con clienti e potenziali.
  • CampaignRabbit: lo strumento ideale per inviare automaticamente email di sconti, promozioni e call to action ai clienti che abbandonano il carrello, invitandoli a completare l’acquisto.

Contattaci per ricevere maggiori informazioni!

    Contatto commerciale
    Desideri essere contattato da un nostro consulente?
    (facoltativo)

    VUOI RICEVERE VIA E-MAIL ARTICOLI COME QUESTO?

    Inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante!

      Termini e condizioni
      (richiesto)

      Contatto commerciale
      Desideri essere contattato da un nostro consulente?
      (facoltativo)

      Iscrizione alla newsletter
      Desideri ricevere informazioni aggiornate e offerte speciali via email?
      (facoltativo)