Logika Blog

Esterometro 2021 – 2022: regole e scadenze

Esterometro 2021 – 2022, le norme e le scadenze delle comunicazioni IVA trimestrali su operazioni transfrontaliere.

Esterometro 2021

L’Esterometro, ovvero la nuova comunicazione delle operazioni con l’estero entrata in vigore dal 1 gennaio 2019, presenta delle novità introdotte dalla legge di bilancio per il triennio 2021-2023. Tali modifiche, nello specifico, vanno a cambiare le tempistiche di trasmissione delle informazioni da mensili a trimestrali.

Le novità

Dal momento che l’obbligo di fatturazione elettronica vede escluse le fatture emesse e ricevute da soggetti non stabiliti nel territorio dello Stato, si è reso necessario introdurre un nuovo adempimento legato a questo genere di comunicazione, ovvero l’esterometro. Tale adempimento è stato successivamente modificato dal comma 1-bis dell’art. 16 del D.L. 26 ottobre 2019, n. 124, il quale sancisce la cadenza trimestrale della presentazione dell’Esterometro.

La prima scadenza dell’anno per quanto riguarda l’Esterometro 2021 è stata fissata al primo febbraio.

Affinché la comunicazione dei dati ai fini IVA relativa alla cessione di beni e servizi da e verso soggetti non presenti sul territorio statale sia compilata in modo corretto ed esaustivo, il modello dovrà contenere i seguenti dati:

  • identificativi cedente/prestatore;
  • identificativi cessionario/committente;
  • data del documento comprovante l’operazione;
  • data di registrazione (per documenti ricevuti e note di variazione);
  • numero del documento;
  • base imponibile;
  • aliquota IVA e imposta, oppure la tipologia dell’operazione (codice natura).

Esterometro 2021 e 2022, indicazioni di trasmissione e scadenze

Secondo quanto sancito dal comma 1103 dell’articolo 1 della Legge di Bilancio 2021, per le operazioni effettuate a partire dal primo gennaio 2022, l’Esterometro sarà abolito. In questo caso, i dati delle operazioni estere saranno trasmesse in via telematica attraverso il Sistema di Interscambio (SdI), facendo uso dello stesso formato XML della e-fattura.
Per quanto riguarda le scadenze dell’anno 2022, la trasmissione dei dati trimestrali dovrà rispettare le seguenti regole:
Nel caso di operazioni effettuate, si dovrà rispettare la scadenza entro i termini di emissione delle fatture, vale a dire entro 12 giorni dall’erogazione dell’operazione o dei documenti certificanti, oppure entro il giorno 15 del mese successivo per la fatturazione differita.
Nel caso di operazioni ricevute, il termine di scadenza si attesta al giorno 15 del mese successivo a quello di ricezione del documento che certifica l’operazione oppure alla sua erogazione.

Esterometro 2021 – 2022, gestione facile e veloce con Mago

Per gestire al meglio la comunicazione dei dati relativi alle operazioni da e per soggetti esterni al territorio dello stato ed assicurarsi di rispettare tutte le norme e le scadenze previste, è opportuno affidarsi ad un software gestionale come Mago4.

Con Mago, la gestione dell’Esterometro è più semplice e veloce e permette di accedere ad una serie di funzionalità pensate per essere sempre in linea con le nuove disposizioni dei provvedimenti.

Risparmia tempo ed energie e affida in tutta sicurezza la gestione delle tue comunicazioni dati a Mago!

VUOI RICEVERE VIA E-MAIL ARTICOLI COME QUESTO?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante!

    Termini e condizioni
    (richiesto)

    Contatto commerciale
    Desideri essere contattato da un nostro consulente?
    (facoltativo)

    Iscrizione alla newsletter
    Desideri ricevere informazioni aggiornate e offerte speciali via email?
    (facoltativo)